SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

               

 

 

 

 

Compra la maglia di Sailing Sardinia

 

Buona anche la seconda

Altro piazzamento positivo per Marta Maggetti. Questa volta era a Palma di Maiorca. Enrico Strazzera (Laser) sembra riacquistare sicurezza e Michele Cittadini (RSX)in Silver Fleet al suo esordio tra i grandi

 

 

 
Per Marta Maggetti positivo anche il secondo appuntamento internazionale della classe olimpica RSX, Dopo Miami questa volta, la surfista del Windsurfing Club Cagliari, ha affrontato le avversarie nelle acque di Palma di Maiorca. Ma ancora una volta ha dovuto combattere con il vento troppo forte. I primi giorni infatti Marta ha regatato con venti belli robusti (a proposito, avete visto le foto delle regate dei Nacra?) e quindi ha dovuto contenere i danni. Poi quando il vento è diventato più umano ha centrato qualche bel risultato fino a sfiorare, anche questa volta, l'accesso alla Medal Race. Ma, analizzando le sue regate, il fatto più confortante è che regata sempre meglio proprio con il ventone: se prima era proprio tagliata fuori dai giochi, ora invece, quando azzecca tutto, la vediamo fare qualche bel risultato; cosa impensabile sino a qualche tempo fa. Chiari segnali di una maturazione agonistica. La sua forza è il continuare a lottare sempre, soprattutto quando la situazione sembra compromessa. Pensate quanto deve essere duro per lei, abituata a vincere titoli mondiali con cinque primi di fila, regatare ora nelle retrovie e sudare per entrare nei dieci...Ma non ha mai mollato. Ha concluso al sedicesimo posto, un sedicesimo posto che vale tantissimo. Ma arriverà una regata con vento leggero prima o poi?

Se per Marta era la seconda esperienza, per Michele Cittadini era l'esordio assoluto. Per un pelo non è entrato in gold Fleet. Anche per lui vale il discorso vento forte...Michele è un vero talento, uno di quei personaggi che sembra fatto per stare sulla tavola, qualsiasi tavola da surf. L'abbiamo già definito il miglior waterman della Sardegna e, a livello giovanile, sicuramente anche d'Italia. Ma a Palma, oltre al talento, servivano quei kg in più per tenere le vele da 9.5 con venti superiori ai venti nodi. E a lui sono mancati.

Poi Enrico Strazzera...Enrico ha appena vinto la prima nazionale Laser in Liguria e a Palma ha iniziato proprio bene: primo degli italiani. Con il vento è sempre stato molto forte, anche se ultimamente faticava un pò: I più forti della classe gli gli arrivavano spesso davanti. A Palma è andato un pò meglio, finendo al ventesimo posto e secondo degli italiani. Un risultato confortante, che potrebbe riaprire uno spiraglio nel discorso olimpico che, per questa classe, non sembra ancora ben definito. Aspettiamo di vedere cosa succede a Hyeres, sede della prossima tappa internazionale.

Bene ancora i nostri amici Vittorio Bissaro e Silvia Sicourì ottimi sesti nei Nacra. Ok ci avevano abituato a piazzamenti più strepitosi, ma un sesto posto in una regata in cui hanno anche rischiato di perdere la Medal Race è più che positivo. Per loro l'obbiettivo rimane sempre Rio 2016 e tutte queste regate sono solo piccole tappe verso la meta

 

 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.