Il Big Event arriva...

Grande fermento per il il Gran Slam di Coluccia, il più grande evento italiano di windsurf
 

 

Windsurf e Sardegna, un binomio da fuoriclasse

C’è grande attesa per la presentazione del Windsurf Grand Slam 2015, l’evento più atteso dell’anno con i suoi quattro campionati nazionali per categoria. La conferenza stampa si terrà l’11 maggio nella sala Einaudi dell’aeroporto di Olbia

 

SASSARI 30.04.2015 – Manca più di un mese alla partenza del Windsurf Grand Slam 2015 e, sull’estremità occidentale di Porto Liscia, gli atleti che si allenano sfrecciando a pelo d’acqua sono già numerosissimi. Mare azzurro, natura incontaminata, tavole e vele ricche di colori. Alla Coluccia natura e sport si fondono insieme in un tratto di paradiso. Ma la trepidazione è palpabile. La macchina organizzativa è ormai partita per i quattro campionati italiani Aicw (Associazione italiana classi Windsurf), che ospiteranno le categorie freestyle, slalom, formula windsurfing e raceboard, alle quali si aggiunge una competizione dimostrativa di speed e una tappa del campionato nazionale windsurfer.

Nessuna anticipazione sul programma, che sarà presentato lunedì 11 maggio, nel corso della conferenza stampa convocata per le 10.30 nell’aula universitaria Einaudi dell’Aeroporto Costa Smeralda di Olbia. Di certo si sa che a darsi battaglia saranno ancora una volta talenti di fama internazionale e che i sardi non staranno a guardare, facendo pesare la loro esperienza sul campo.

A conquistare il gradino più alto del podio per lo slalom, nella passata edizione è stato il campione ligure Matteo Iachino. Nel formula windsurfing ha trionfato il romano Marco Begalli mentre ad aggiudicarsi il titolo italiano per il raceboard è stato un triestino, Andrea Ferin. Il più veloce in assoluto durante la sei giorni nello speed contest, il laziale Andrea Rosati. Nel freestyle, la disciplina più spettacolare, a conquistare il titolo con le sue performance strepitose era stato il bravissimo Jacopo Testa, sardo d’adozione ma di origini milanesi. La campionessa italiana slalom è una sarda, Francesca Alvisa di Palau.

_MG_0697

Alla presentazione dell’evento parteciperanno numerose personalità del mondo sportivo e istituzionale. Oltre ad atleti già vincitori di titoli nazionali Windsurf, interverranno le autorità aereoportuali, il presidente Aicw Carlo Cottafavi, l’assessore regionale al Turismo Francesco Morandi, il docente Uniss-Olbia Carlo Marcetti, il presidente del SIB Nord Sardegna-Confcommercio Olbia Claudio Del Giudice, il Sindaco di Santa Teresa di Gallura Stefano Ilario Pisciottu, il Sindaco di Olbia Gianni Giovannelli e il presidente del Club Porto Liscia Stefano Pisciottu.

Grazie a manifestazioni ai massimi livelli come il Windsurf Grand Slam, che fanno conoscere al grande pubblico le straordinarie risorse dell’Isola, come vento e mare ma non solo, sulle spiagge della Sardegna spuntano ormai come funghi gli appassionati della disciplina. «Vengono da tutta Italia e anche dall’estero in ogni periodo dell’anno – assicura l’organizzatore Stefano Pisciottu -. È un fenomeno che non conosce stagioni, capace di diversificare i flussi turistici e di dare uno slancio all’economia dell’Isola».

 

 
 
 
 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.