SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

 

               

 

 

 

 

 

 

Zonale Laser: spettacolo olimpico!
A Cagliari i tre olimpici (Francesco Marrai, Alessio Spadoni e Giovanni Coccoluto) danno spettacolo nella prima dello Zonale Laser
 
 

 

CAMPIONATO ZONALE LASER

 

FRANCESCO MARRAI, ROBERTO PUDDU ED ANNA BARABINO

SI AGGIUDICANO LA PRIMA REGATA DEL 2015

 

            21 e 22 Febbraio 2015. Questa data probabilmente rimarrà nella storia della attività agonistica Laser in Sardegna. Vi chiederete il perché? Semplice, in queste date lo Yacht Club Cagliari ha organizzato la prima tappa del Campionato Zonale Laser 2015 con una flotta di laseristi provenienti dai più blasonati circoli velici dell'isolai quali unitisi ai componenti della squadra Nazionale Laser già in allenamento a Cagliari ed alla numerosa flotta di timonieri del capoluogo, ha fatto lievitare il numero dei partecipanti sino a raggiungere il   "record"  di presenze in una regata velica di classe Olimpica nella nostra isola. Ben 69 laseristi!

 

            29 Laser Standard Olimpico, classe oltre che più numerosa, anche con il più alto livello tecnico in mare. E basta scorrere la classifica per rendersene conto. 1° Francesco Marrai (squadra Olimpica FIV), 2° Alessio Spadoni (Squadra Olimpica FIV) e terzo Giovanni Coccoluto (Squadra Olimpica FIV). Niente male per una tappa di Campionato Zonale. I tre velisti Nazionali naturalmente hanno fatto regate a se con Marrai che si è aggiudicato la tappa con due vittorie ed un secondo parziali, seguito da Spadoni autore di due secondi ed una vittoria e da Coccoluto, regolarissimo con tre terzi posti. Comunque, non hanno certo sfigurato neppure i nostri rappresentanti dello Yacht Club Cagliari, Enrico Strazzera, Leonardo Piras ed Ignazio Diaz i quali regatando veramente bene in condizioni meteomarine particolarmente difficili,  in qualche occasione si sono trovati ad incrociare con i loro ben più prestanti concorrenti della Nazionale. In particolare ottima la prestazione di Piras, il quale ha chiuso la regata al 6° posto preceduto, oltre che dai tre top FIV, solo dal fortissimo consocio Enrico Strazzera  e dal giovane e promettente Zeno Gregorin (squadra FIV). Peccato che avendo disputato solo tre delle quattro regate in programma per l'interruzione e l'annullamento della seconda regata del Sabato causata da un consistente salto della direzione  del vento, l'altro specialista dello Y.C. Cagliari, Alessandro Masala non abbia potuto concretizzare i risultati acquisiti per via di una partenza anticipata alla partenza della prima regata della Domenica, non potuta poi scartare.

            A parte la classe Standard Olimpico, sia i Radial che i 4.7 hanno regatato con numeri molto alti ma senza la presenza di atleti Nazionali. Nonostante ciò, i 26 Radial in mare hanno disputato una bella serie di regate, molto combattute e spettacolari  e concluse con i primi due occupanti i gradini più alti del podio a pari punti. Grazie al miglior risultato ottenuto nell'ultima regata, la vittoria se la è aggiudicata il portacolori dello Yacht Club Cannigione, Roberto Puddu (2°, 6° e 1° i suoi parziali), seguito da Simone Giraldi dello Yacht Club Cagliari (6°, 1° e 2° i suoi parziali) e dal giovane portacolori della L.N.I. Cagliari Alberto Cabras. Purtroppo, Martina Schirru unica ragazza in gara, dopo aver "messo in riga" tutti i maschietti vincendo la prima regata di Sabato, la Domenica ha un pò sofferto il forte Maestrale/Ponente e con un 11° ed un 7° è riuscita a mettersi subito alle spalle dei tre occupanti del podio.

 

            Nei 4.7, finalmente una bellissima notizia. Ben 14 i ragazzini "terribili" in regata. Altro "record" di questa prima regata del 2015. Bello anche vedere che a parte la new entry Gabriele De Marco approdato da quest'anno allo Yacht Club Cagliari dopo aver fatto parte sino alla scorsa stagione della squadra giovanile "Open Bic" della LNI Villasimius, tutti gli altri agguerriti giovanissimi laseristi sono provenienti da circoli extra capoluogo.   Che stia finalmente cambiando qualcosa anche in Sardegna tra i giovani velisti (ed i loro rispettivi Circoli ed allenatori),  in fatto di priorità nel proseguo della crescita dei giovani velisti dopo il passaggio obbligato sull'Optimist? Speriamo proprio di sì e speriamo che oltre ai vari Yacht Club Olbia, LNI Sulcis, Y.C. Alghero, Y.C. Cannigione e C.N. La Caletta, anche altri circoli velici si decidano a programmare l'attività agonistica dei loro giovani talenti indirizzandoli verso la sola classe velica con la quale si può regatare già a 14  anni, in classe maschile e/o femminile partendo con la 4.7 per passare poi alla Radial ed arrivare alla Standard Olimpico sia a livello zonale che nazionale ed internazionale ponendosi come obbiettivo riuscire ad arrivare a quello che è il sogno di tutti i velisti di derive e cioè selezionarsi per le Olimpiadi.

 

            In questa bella classe giovanile, quello che non è riuscito a Martina Schirru tra i Radial è invece riuscito alla barava Anna Barabino dello Yacht Club Olbia la quale si è aggiudicata la vittoria vincendo la regata del Sabato e ottenendo un 2° ed un 3° posto nelle due più impegnative e difficili regate della Domenica. Secondo posto per il portacolori della L.N.I. Sulcis, Filippo Vincis (5°, 3° e 2° i suoi parziali) e terzo gradino del podio per Elias Beccu dello Yacht Club Alghero (2°,6° e 4° i parziali).

            Come ormai consuetudine, ottima l'organizzazione a mare ed a terra messa in atto dallo Yacht Club Cagliari, così come ben condotta la regata in mare sotto la guida dell'esperto Comitato di regata composto dai Giudici Federali, Margherita Frau, Gianfranco Tognacca e Sergio Meloni i quali con l'ausilio dell'incaricato alle attività sportive del circolo organizzatore Tonio Piseddu hanno fatto si che tutte le tre regate disputate si siano portate a termine correttamente con un campo di regata molto ben posizionato e rispettando tempi e modi correttamente.   

 Classifiche

 

                               

 

Subito a ridosso degli olimpici c'era Enrico Strazzera

Mario Orlich durante la premiazione. Questa di Cagliari è stata la sua ultima regata da Delegato Zonale?

 

Roberto Puddu ha vinto tra i Radial. Ma Simone Giraldi era lì...a pari punti

 

Belle regate per Ignazio Diaz. Con il fresco Maestrale, spesso, incrociava con i bigs

 

 

 

 

Classifiche
 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.