Una gran bella regata!

 

Alessandro Masala scarta un primo tra gli Standard, Francesco Murgia vince su Vincenzo Marfoli nei Radial e Anna Barabino stravince tra i 4.7. Ad Alghero la tappa più bella dello Zonale Laser

 

 

Classifica

 

I Laseristi sardi a confronto nella Rada di Alghero il 9 e 10 maggio 2015.

 Alessandro, hai scartato un primo! "Perchè, non si può? La più bella regata di laser mai disputata ad Alghero" racconta Alessandro Masala, uno che di Laser e di Alghero ne sa. "Il campo mi piace molto e se hai un buon Comitato di Regata, pronto a seguire i salti di vento, si fanno delle gran belle regate. Purtroppo mancava Enrico Strazzera e Leonardo (Piras) non era, in questa occasione, particolarmente veloce. In realtà noi degli Standard eravamo la classe "minore" perchè Radial e 4.7 hanno fatto la parte del leone. Ho avuto modo di seguire la prima regata dei 4.7 e sono rimasto colpito dalla regata di Anna Barabino...una condotta impeccabile...poi anche con vento cammina bene"

La Classe Laser sarda si è data appuntamento lo scorso fine settimana ad Alghero, ospite della Lega Navale e dello Yacht Club che hanno organizzato congiuntamente la terza tappa del Campionato Zonale FIV della deriva più diffusa.

Ben 47 barche si sono affrontate, divise nelle tre categorie Standard, Radial e 4.7, nelle due giornate di regate: sabato con Maestrale tra gli 8 e i 14 nodi, che ha permesso di svolgere tre combattutissime prove, e domenica con Sud/Sudovest intorno ai 6 nodi per l’ ultima prova in programma.

Alla fine negli Standard l’ ha spuntata, come da previsione, il Campione Zonale in carica Alessandro Masala, portacolori dello Yacht Club Cagliari, sui colleghi di circolo Leonardo Piras e Mario Orlich. L’ atleta sassarese ha collezionato 4 primi posti su quattro prove, a dimostrazione della sua indiscussa superiorità tecnica.

Nella flotta Radial, con 16 iscritti, ha prevalso il cagliaritano Francesco Murgia, primo anche tra gli Under 19, che ha però dovuto sudare le proverbiali sette camicie per aver ragione di Vincenzo Marfoli, atleta della Yacht Club Porto Rotondo allenato da Camillo Zucconi, e di Simone Giraldi, dello Y.C. Cagliari, distanziati per un solo punto.

Infine nella categoria 4.7 grande affermazione della velista olbiese Anna Barabino, reduce da ottime prestazioni in campo nazionale, che ha superato, aggiudicandosi ben tre prove su quattro, l’ algherese dello Y.C.A. Luca Spada e l’ atleta della LNI Sulcis Filippo Vincis.

Di rilievo la partecipazione di numerosi atleti esordienti dello Yacht Club Cannigione, tutti provenienti dall’ Optimist e piazzati nelle parti alte della classifica. Buona la prestazione di Cesare Barabino, buon quinto classificato agli inizi sul Laser e reduce da prestazioni di altissimo livello nazionale sull’ Optimist.

Insomma la classe si rinnova e trova nuovi protagonisti, in un contesto che la vede coinvolta a livello nazionale in una querelle tra associazioni non ancora definita.

Ottima l’ organizzazione a mare e a terra, grazie agli sforzi congiunti dei due Club algheresi, alla competenza del Comitato di Regata, ed all’ aiuto degli sponsor PM MARINE e ONDA BLU. 

 

La riuscita dell’ evento è sicuramente un ottimo viatico per i prossimi appuntamenti, a cominciare da quello di "Vento de l’Alguer" che vedrà impegnate le barche d’altura il prossimo fine settimana sempre ad Alghero.

 

Classifica

 

 

 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.