SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

             

 

 

 

 

 

 

Via si parte!
Riparte da Puntaldia il Circuito Zonale J24 in una bella giornata di sole e Maestrale
 

 Ci sono dei Comitati di Regata che ti tengono in mare in attesa del vento perfetto e, per dare la partenza, schiavi del filetto di lana, aspettano che il vento non faccia quelle fastidiose oscillazioni che potrebbero falsare (?) la classifica. Ci sono invece quelli che non vanno tanto per il sottile e che, una volta appurato che le condizioni sono molto irregolari, piazzano un campo basandosi sul mid TWD (True Wind Direction) e danno subito la partenza. Ecco, oggi Sandro Ricetto, Presidente del Comitato di Regata, ha fatto proprio così, senza perdere troppo tempo in lunghi rilevamenti, ha piazzato un campo sulla direzione media del vento (e sì che saltava abbastanza) e ha dato tre partenze per tre veloci regate. Veloci ma per niente facili.....

Subito ai regatanti si è presentato il problema: usare fiocco o genoa? Il limite del genoa è quindici nodi e il Maestrale a Puntaldia arrivava, sotto raffica, a poco più di quindici nodi. Poi la direzione: c'erano salti di vento oltre i venti gradi! Difficile mantenere regolarità in queste condizioni. Nella prima prova, anche i bigs della classe faticano a interpretare le raffiche e sia Vigne Surrau che Botta Dritta sono indietro. Libissonis vince la prova davanti a Aria e Kimbe. Nella seconda prova Vigne Surrau capisce tutto e vince davanti a Libissonis e Leonardo, di Nicola Campus. Nella terza ancora Vigne Surrau e Libissonis davanti questa volta a Kimbe di Alberto Gai. La classifica vede ora in testa Libissonis, ma Vigne Surrau, con la progressione tipica della barca gallurese, sembra pronta ad attaccare. Al terzo posto i locals di Aria guidati da Marco Frulio (impegnato anche nell'organizzazione dell'evento). Sempre splendida l'accoglienza ricevuta dai J24isti a Puntaldia che si sono presentati divisi in 16 barche

 

 

Kimbe impegnata nel giro di boa di poppa. Notevole il livello di preparazione degli equipaggi: raramente si vedono manovre sbagliate

 

Una prova sbagliata e due primi valgono il secondo posto al team di Vigne Surrau

 

I ragazzi di Dolphin. Nella terza prova sono stati centrati in piena barca da Leonardo

 

 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.