SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

             

 

 

 

 

 

 

Magica Miami
Si è chiusa la prima regata di Coppa del Mondo ISAF, un evento che, a noi italiani, ha regalato tante emozioni tra le quali spicca la stravittoria di Vittorio Bissaro e Silvia Sicourì. Ora aspettiamo a Cagliari tutti i protagonisti di questa trasferta americana.
 
 

 

ISAF Sailing World Cup Miami

 

 Sì, veramente appassionante, soprattutto nelle classi Nacra, 49erFX e RSX. Nella prima, Vittorio Bissaro e Silvia Sicourì hanno stravinto con un giorno d'anticipo e si sono pemessi di stravincere anche la Medal. Hanno probabilmente chiuso (ma quest'anno la FIV non è chiarissima sull'argomento) il discorso olimpiade. Nei 49erFX è stata incredibile la progressione di Giulia Conti e Francesca Clapcich. Ad un inizio tutto in salita, con delle condizioni meteo un pò estreme, Giulia e Francesca hanno contrapposto un finale de paura, che le ha portate a vincere la Medal e al secondo posto in generale. Poi gli RSX...Tra i maschi un inizio strepitoso di Daniele Benedetti: una vera potenza con il vento fresco! Poi un OCS e un BFD lo hanno privato di un sicuro accesso alla Medal. Mattia Camboni, invece, ha regatato da ragioniere, centrando la sua prima Medal in Coppa del Mondo. Tra le signorine Flavia Tartaglini, grandiosa come sempre, manca il podio per un OCS nella Medal e Marta Maggetti...Marta è stata a dir poco fantastica. Ha iniziato le regate con condizioni decisamente a lei sfavorevoli. Ma è proprio in queste occasioni che vengono fuori i campioni. Marta ha lottato proprio contro le condizioni meteo e, non appena il vento si è fatto più umano, ha incominciato a centrare risultati utili. Diciamo la verità...ad un certo punto ci ha anche fatto illudere che fosse pronta ad entrare in Medal. Chiude al tredicesimo posto, ad un passo dalla Medal. Che cosa potevamo volere di più da lei?

Marta Maggetti raggiante. Si aspettava un risultato così positivo?

 

Vittorio e Silvia nella nostra intervista doppia prima di Miami

Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri hanno dominato la prima tappa di Coppa del Mondo 2015 svoltasi nella Baia di Biscayne (Miami), assicurandosi la medaglia d'oro tra i Nacra 17 con un giorno di anticipo e bissando il successo dell'anno scorso. L'equipaggio in forze alle Fiamme Azzurre ha regatato in maniera impeccabile per tutta la settimana, difendendosi dalle insidie di un campo di regata molto instabile e dagli attacchi degli avversari. Magistrale è stato l'ultimo giorno delle regate di flotta dove Vittorio e Silvia con un secondo e primo di manche si sono assicurati il gradino più alto del podio in anticipo sulla Medal Race, vinta poi anche quest'ultima e terminando con 34 punti di vantaggio sui secondi, gli inglesi Saxton-Groves.

"È stata una settimana divertente e stimolante" ha commentato Silvia "Il campo di regata si è rivelato molto complesso, e riuscire a essere consistenti durante tutto il campionato è stata la chiave di successo. Fino all'ultimo giorno la testa della flotta era molto vicina in termini di punteggio: non abbiamo potuto abbassare la guardia fino all'ultimo! Negli ultimi eventi del 2014 abbiamo perso posizioni importanti in Medal Race, regata in cui è sempre difficile controllare le cose, e questa volta abbiamo dato il massimo per creare la massima separazione possibile dalla flotta ed evitare spiacevoli sorprese."

Continua Vittorio: "Durante questo periodo invernale stiamo facendo importanti prove sui materiali, e anche qui abbiamo avuto l'opportunità di avere conferme significative. Grazie al supporto delle Fiamme Azzurre, della Federazione Italiana Vela e dei nostri fornitori tecnici avremo modo di continuare questo lavoro nei prossimi mesi in cui ci alleneremo a Cagliari".


Il prossimo impegno del Team Bissaro Sicouri sarà la tappa di Coppa del Mondo a Hyères dal 20 al 26 Aprile.

 

 

 

 

Due medaglie, cinque equipaggi in top ten e una crescita complessiva di tutta la squadra: si chiude così, con un bilancio positivo, la trasferta della Squadra Olimpica italiana a Miami, dove oggi, con la disputa nel fine pomeriggio (ora italiana) delle Medal Races, si è chiusa la tappa statunitense dell’ISAF Sailing World Cup, il circuito mondiale delle classi olimpiche e paralimpiche che per sei giorni ha dato spettacolo nelle limpide acque della Baia di Biscayne.
Dopo l’oro ottenuto ieri da Vittorio Bissaro e Silvia Sicouri (il secondo consecutivo nella World Cup di Miami), protagonisti assoluti della classe olimpica Nacra 17 per tutto il 2014 e talmente irresistibili in Florida da aver vinto con una giornata d’anticipo, quindi prima della Medal disputata oggi, e dopo la medaglia di bronzo conquistata da Marco Gualandris e Marta Zanetti nella classe paralimpica Skud 18 (la seconda dopo quella vinta l’anno scorso ad Halifax, in Canada, durante i Mondiali IFDS), oggi la vela azzurra ha ottenuto una seconda medaglia, grazie alla prestazione fantastica di Giulia Conti e Francesca Clapcich nella clase 49er FX. Le due azzurre, già bronzo ai Mondiali di Santander, hanno difeso alla grande la seconda posizione di questa mattina, andando a vincere la Medal Race della classe 49er FX, davanti alle avversarie dirette, le Campionesse Mondiali in carica brasiliane Grael-Kunze: medaglia d’argento, quindi, un altro traguardo di rilievo ottenuto dalle due azzurre. Medal Race grandiosa anche per Bissaro-Sicouri, che scesi in acqua con la medaglia d’oro già al collo, hanno comunque vinto la regata riservata ai migliori dieci della classifica, dimostrando una superiorità tecnica e mentale pazzesca, mentre è andata meno bene a Mattia Camboni (decimo nella regata finale e in generale) e a Flavia Tartaglini, a cui è sfuggito il podio per un OCS (partenza anticipata) che ha compromesso la sua classifica finale, chiusa al quarto posto. Michele Paoletti, ultimo dei cinque azzurri in regata oggi, ha terminato la Medal in sesta posizione, ottavo in generale.

Nacra 17 1.Vittorio Bissaro-Silvia Sicouri (primi nella Medal); 2.Ben Saxton-Nicola Groves (GBR); 3.Billy Besson-Marie Riou (FRA); 16.Lorenzo Bressani-Giovanna Micol; 28.Federica Salvà-Francesco Bianchi.

49er 1.Nico Delle Karth-Nikolaus Resch (AUT); 2.Joel Turner-Iain Jensen (AUS); 3.Jonas Warrer-Anders Thomsen (DEN); 15.Ruggero Tita-Giacomo Cavalli; 25.Giuseppe Angilella-Pietro Zucchetti; 26.Luca Dubbini-Roberto Dubbini; 31.Jacopo Plazzi-Umberto Molineris; 36.Stefano Cherin-Andrea Tesei.

49er FX 1.Alexandra Maloney-Molly Meech (NZL); 2.Giulia Conti-Francesca Clapcich; 3.Martine Soffiatti Grael-Kahena Kunze (BRA).

RS:X M 1.Dorian Van Rijsselberge (NED); 2.Thomas Goyard (FRA); 3.Byron Kokkalanis (GRE); 10.Mattia Camboni (decimo nella Medal); 16.Daniele Benedetti; 28.Marco Baglione; 32.Federico Esposito.

RS:X F 1.Bryony Shaw (GBR); 2.Lilian DeGeus (NED); 3.Olga Maslivets (RUS); 4.Flavia Tartaglini (OCS nella Medal); 13.Marta Maggetti; 14.Laura Linares; 23.Veronica Fanciulli.

Finn 1.Giles Scott (GBR); 2.Ivan Gaspic (CRO); 3.Jake Lilley (AUS); 8.Michele Paoletti (sesto nella Medal); 12.Giorgio Poggi; 32.Lanfranco Cirillo.

Laser Standard 1.Philip Buhl (GER); 2.Nick Thompson (GBR); 3.Matthew Wearn (AUS); 17.Giovanni Coccoluto; 30.Marco Gallo; 32.Francesco Marrai; 49.Alessio Spadoni; 51.Michele Benamati.

Laser Radial 1.Anne Marie Rindom (DEN); 2.Evi Van Acker (BEL); 3.Marit Bouwmeester (NED); 19.Silvia Zennaro; 21.Joyce Floridia; 33.Laura Cosentino; 40.Martha Faraguna.

470 M 1.Luke Patience-Elliot Willis (GBR); 2.Mathew Belcher-William Ryan (AUS); 3.Onan Barreiros-Juan Curbero Cabrera (ESP); 23.Simon Sivitiz Kosuta-Jas Farneti; 36.Matteo Pilati-Francesco Rubagotti.

470 F 1.Jo Aleh-Polly Powrie (NZL); 2.Hannah Mills-Saskia Clark (GBR); 3.Ai Kondo Yoshida-Miho Yoshioka (JPN); 24.Roberta Caputo-Alice Sinno; 25.Elena Berta-Giulia Paolillo.

Skud 18 1.Dan Fitzgibbon-Liesl Tesch (AUS); 2.Alexandra Rickham-Niki Birrell (GBR); 3.Marco Gualandris-Marta Zanetti.

2.4 1.Bjornar Erikstad (NOR); 2.Megan Pascoe (GBR); 3.Allan Leibel (CAN).

Sonar 1.Hansen-Kristiansen-Solberg (NOR); 2.Doerr-Kendell-Freund (USA); 3.Tingley-Campbell-Lutes (CAN).


 

Lorenzo Bressani e Vittorio Bissaro. La progressione di Bressani-Micol avuta nel 2014 faceva sembrare che Vittorio e Silvia sentissero la pressione dell'esperto equipaggio triestino. Invece la stravittoria di Bissaro-Sicourì a Miami sembra posizionare il giovane equipaggio in una privilegiatissima posizione nella corsa per Rio 2016

 

Che potenza Giulia Conti e Francesca Clapcich: una regata iniziata male conclusa al secondo posto!

 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.