Gli Hobie Cat e il Santo

Gli Hobie Cat cagliaritani incontrano Sant'Efisio a Giorgino

 

E’ la seconda volta che riusciamo ad incontrare Sant’Efisio e anche questa volta è stata una bella esperienza.

Partenza da Marina Piccola alle 12.30 nella bonaccia più totale e regata fino a Giorgino. Il percorso non è nuovo, ma l’arrivare fino a Giorgino, nella spiaggetta che c’è tra porto e porto canale ha un gran sapore di novità. Ma anche il giro intorno alla Sella ha sempre un suo fascino, sarà perchè ci andiamo poco, sarà perchè sono le prime giornate estive, ma passare il primo Maggio davanti a tutte le calette e promontori di Capo S.Elia è sempre piacevolissimo. E la regata è regata! Tutti in relax, ma nessuno regala niente a nessuno. Poi si arriva a Giorgino con un tempismo perfetto. Giusto il tempo di tirare in spiaggia le barche e, tutti in muta, si va in strada ad incontrare il Santo. Eccolo che arriva! E’ quasi emozionante essere lì e l’averlo raggiunto  con i nostri Hobie Cat ci da la sensazione di avere un posto privilegiato. Forse non siamo stati tanto devoti, ma la tentazione di fare foto e tanti selfie ci ha preso la mano. Ma c’è qualcuno che, dopo aver toccato il santo, ha anche recitato una preghierina…

Poi, dopo il momento di preghiera, una bella bolina per doppiare la Sella e il rientro al Windsurfing Club Cagliari

 

 

I Quattro Mori non potevano mancare

 

Dopo questo incontro con il Santo anche Luchino Marcis ha visto la luce e ha deciso di dedicarsi all'Hobie Cat

Maria Laura Orrù: Quanto si è pentita di non essere venuta in barca con noi!

 

Anche "su sindicu" ha voluto farsi il selfie con noi. Pare abbia detto che vuole fare anche una rotonda per gli Hobie Cat

Principessa, grande organizzatrice di questa seconda edizione di Hobie Cat e Sant'Efisio

Il passaggio davanti al Porto di Cagliari

 

 

Il quartiere di Sant'Elia

Selfie in regata (nella bonaccia)

 

 

Il passaggio dei faraglioni

La folla a Giorgino

La spiaggetta di Giorgino dove sono approdati gli Hobie Cat

Lo stick dell'Hobie Cat è perfetto per i selfie

Le donne della trasferta. Tutte molto devote

 

Massimo Zedda ci ha proprio invidiato

La devozione di Sandro Strazzera è stata incontenibile. Avrebbe voluto arrivare fino a Nora

Che cricca

 

Il vero protagonista

Alba nel tipico costume di Molentargius in uso ai primi dell'800

Aldo con uno dei camminatori scalzi

Santo salutato, si torna a casa

 
 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.