SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

               

 

 

 

 

Compra la maglia di Sailing Sardinia

 

Io sto con Luna Rossa

Luna Rossa esce dalla Coppa America...
 

 

Non è giusto! Non si possono cambiare le regole durante il gioco, anche se tutti non hanno ancora iniziato a giocare. Ma qualcuno aveva già iniziato... Lo scorso anno Luna Rossa ha avuto la possibilità di diventare Challenger of Records, cioè lo sfidante che assieme al defender avrebbe dovuto decidere le regole per la nuova Coppa. Ma Bertelli, visti tutti i "giochi di prestigio" fatti precedentemente dal defender con dei "CoR yes man", ha preferito un comitato di sfidanti che vagliasse le regole proposte dal defender. Sì, perché, nella storia, il defender é sempre stato antagonista degli sfidanti e gli sfidanti ,troppe volte, si sono visti giocare tiri mancini. Una mossa, quella di Bertelli, da grande sportivo e di grande onestà: "ragazzi prendiamo insieme le decisioni..." Ma nessuno si aspettava che questa mossa gli si rivoltasse contro. Lo scorso anno, la tavola rotonda nata per decidere la barca da usare per la prossima Coppa America ha partorito l'AC 62, un foiling catamarano più piccolo dei 72 visti a S.Francisco, ma più grande dei 45 usati nelle AC series. Tutti d'accordo e quindi si dia inizio alle danze. Ma non per tutti... Anzi, a dir la verità, solo per Luna Rossa che si è messa subito al lavoro con una determinazione impressionante: "Siamo qui per vincere la Coppa" affermava in continuazione Max Sirena. Subito dopo la scelta della barca il team si è trasferito a Cagliari e si è messo subito al lavoro. E lavoro duro è stato. Allenamenti nelle acque del golfo a tutte le ore, ma anche tanto lavoro di progettazione. Con personaggi del calibro di Mario Caponnetto, il team progettuale di Luna Rossa é andato avanti, prendendosi una gran bel vantaggio sugli avversari,che ancora non avevano messo su niente. Un vantaggio quantificabile in un anno di lavoro. Quanto vale un anno di lavoro di un team come Luna Rossa? È ora, dopo un anno, si rimescolano la carte: "Il 62 piedi é troppo caro...ci sono i team minori che non arrivano al budget...perché non facciamo una mossa verso di loro...Ecco ci vorrebbe un monotipo di 48 piedi!" Nulla di più giusto, lo stesso Bertelli spingeva (un anno fa) per una barca più piccola, più economica. Se avesse vinto la Coppa avrebbe sicuramente remato in questa direzione, verso costi più contenuti che allargassero la partecipazione a più teams. Ma non ora! Non ora che, adeguandosi alle nuove regole, Luna Rossa ha già iniziato a lavorare. Non è corretto, non si fa così! Bertelli ha fatto la sua dichiarazione: "Se cambiano la barca, Luna Rossa esce dalla Coppa" E così ha fatto. Senza perdere tempo ha annunciato che dopo Pasqua si smantellerà la base cagliaritana. Come non ammirare un uomo così? Come non ammirare un uomo che, in un periodo in cui i voltagabbana spopolano, ha una sola parola senza se e senza ma? Certo nessuno é dispiaciuto più di noi velisti cagliaritani, ma quanta stima abbiamo per questo italiano che si presenta al mondo tutto d’ un pezzo? Tutto d’ un pezzo quando noi italiani veniamo identificati come quelli che fanno le corna in occasione delle foto dei G7. E invece gli americani lo prendono anche in giro! Sui siti americani è più volte comparsa la frase " la colpa è di Luna Rossa che si é lasciata sfuggire la possibilità di essere Challenger Of Record. Se lo fosse diventata questo non sarebbe successo" Ma come, anziché essere premiata la grande sportività e limpidezza di Bertelli che ha promosso il comitato degli sfidanti invece di decidere tutto da solo in qualità di CoR, ora viene anche criticato? No...stiamo rasentando il ridicolo...

 

Per quanto riguarda la tappa cagliaritana delle AC World Series, ufficialmente sembra sia annullata, ma pare che si stia lavorando per salvarla. Ma di questo ne sapremo più avanti

 

 

Il team di Luna Rossa ha ricevuto tassativi ordini di non commentare in alcun modo gli episodi appena capitati

 

 

Intanto pare che gli americani abbiano già metabolizzato l'uscita di scena di Luna Rossa e guardano già ai nuovi teams

“But looking at the bigger picture, the America’s Cup is now more accessible for new teams and with a new generation of people like Ben Ainslie, Nathan Outteridge, Jimmy Spithill, Franck Cammas and Pete Burling we have a strong foundation for a very competitive event.”

 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.