Ben Ainsle inizia...

...E i nostri di Luna Rossa giocano sui Moth
 

Hanno iniziato in questi giorni gli inglesi di Ben Ainsle. Hanno iniziato a lavorare sugli AC45 che il mondo vedrà per la prima volta a Portsmouth in occasione della prima tappa delle AC World Series. Il mondo…perché noi cagliaritani eravamo abituati a vedere gli AC45 tutti i giorni e abbiamo seguito tutta l’evoluzione dei catamarani volanti. Abbiamo visto i ragazzi di Luna Rossa prendere confidenza con le acque del Golfo degli Angeli, prima con il piccolo 33 piedi, quello che avevamo visto in anteprima mondiale in occasione degli allenamenti segreti di Luna Rossa a Teulada; poi sono arrivati i due 45 e subito tante ore di allenamento sulle barche che avrebbero preso parte alle AC World Series. Infine sono comparse le ali ai 45 e, chi aveva la fortuna di passare nella strada per Pula, poteva vedere, tutti i giorni, i due catamarani di 45 piedi volare sui foils. Qualche volta facevano anche qualche rara puntata al largo del Poetto. Tutto un lavoro finalizzato ad una Coppa America da disputarsi con un catamarano di 65 Piedi. Si erano allenati tanto per vincere la Coppa i ragazzi. “Avevamo seriamente la possibilità di vincere la Coppa…avevamo fatto tanto buon lavoro” dice uno sconsolato Chris Draper prima di uscire con il Moth dal Windsurfing Club Cagliari. Si, tanto lavoro iniziato più di un anno fa. E gli inglesi stanno iniziando ora, solo ora. E quando mai avrebbero recuperato il gap accumulato nei confronti degli italiani? Si, forse é proprio vero: la scelta di abbandonare il 65 piedi per un più piccolo 48 sembra sempre più una mossa per togliere di mezzo un concorrente scomodo come Luna Rossa.

 


Intanto il team é ancora tutto a Cagliari con le relative famiglie. “Si vive proprio bene qui a Cagliari, tanto che stiamo pensando di rimanere qui. Il primo impatto non é stato bellissimo…troppo casino…poi abbiamo capito il “Cagliari Life style” e ci siamo innamorati della città”. É una delle mogli dei ragazzi di LR che parla entusiasta del capoluogo sardo “Una città a dimensione umana e poi c’è l’aeroporto vicinissimo!” Mentre le famiglie vivono la città, gli uomini, finiti gli impegni lavorativi, continuano a giocare con i Moth regalando spettacolo nelle acque del Poetto. Anche Andrea Mura non è rimasto immune al fascino di questi barchini volanti e in questi giorni (Andrea sta uscendo in windsurf per tenersi in allenamento) l’abbiamo visto più volte girare intorno ai ragazzi del Moth. Tutto questo fino a Giugno, mese in cui si chiuderanno le scuole e, chi non ha deciso di continuare la permanenza a Cagliari, lascerà definitivamente la Sardegna. 

 

Spettacolare Chris Draper: L'altro giorno ci ha deliziato in virate e strambate sempre rigorosamente sui foils passando in mezzo a tutte le barche in rada davanti a Marina Piccola. Una padronanza del mezzo da top five al mondo...appunto

 

 

Checco Bruni in azione. Non l'abbiamo ancora visto in regata, ma negli allenamenti cagliaritani sembra molto competitivo

 

Se la ride Chris: nella sua permanenza in Sardegna se la è proprio goduta passando dagli allenamenti sui catamarani ai Moth, passando per il surf da onda disciplina in cui ha messo in riga più di un local

Certo che uscire in moth non è il massimo della semplicità

 

Avete presente Bear nel film Un Mercoledì da Leoni? Ecco Aldo sembra proprio incarnare quel personaggio, quello che, dietro le quinte, ha un ruolo fondamentale di assistenza per tutti i ragazzi del Moth. Ma lo ha avuto anche per gli olimpici e ce l'ha per tutti gli sportivi del Windsurfing Club Cagliari

Checco si disseta prima dell'uscita in Moth

 

"Mi piacerebbe provare un Moth" confessa Andrea Mura.

"Beh, quando me lo fai provare" sembra voler dire Andrea a Checco

Preparativi prima dell'uscita

 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.