SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

                 

 

 

 

 

 

 

Il Campionato dei record
Con 150 iscritti, il Campionato Nazionale di Torbole si conferma il più numeroso mai disputato finora. Una sola vittoria per la Sardegna e arriva da Elias Argiolas
 
 

 

COMUNICATO STAMPA 5

 

WINDSURF: TROFEO NAZIONALE TECHNO 293 – TORBOLE

ALTRA GRANDE GIORNATA DI WINDSURF: ASSEGNATI I TITOLI NAZIONALI

 

UNDER 17: ALBERTO ZERILLO (ALBARIA) ED EUGENIA BOLOGNA (MARSALA)

UNDER 15: GIORGIA SPECIALE (STAMURA) E DANIELE GALLO (CASTELFUSANO)

UNDER 13: NICOLO' RENNA (TORBOLE) E GIOIA BARBERA (CASTELFUSANO)

ESORDIENTI: NICOLO' GATTI (TORBOLE) E LISA TOGNETTI (LIVORNO)

 

KIDS: CH4 ELIAS ARGIOLAS E MARTA MONGE / CH3: DAVIDE ANTOGNOLI E LAVINIA DEFELICI

 

 

Torbole, 13 luglio 2013 – Con un totale di 7 prove (5 per gli Under15) si è chiuso questo pomeriggio a Torbole il Trofeo Nazionale Techno 293 di windsurf: è stato il campionato dei record, organizzato dal Circolo Surf Torbole, con 140 ragazzi da tutta Italia, più Nuova Zelanda, Ungheria e India, e tre ottime giornate nelle quali l'Ora del Garda ha dato il meglio.

Un campionato sapientemente organizzato dal Circolo Surf Torbole: una grande festa a terra, e perfetti campi di regata in mare che hanno permesso agli atleti di esprimersi al meglio, anche con qualche sorpresa in acqua.

E la sorpresa arriva nella classe Under 17, dove il fratello minore, Alberto Zerillo (nato nel 19988, al suo esordio nella classe under 17), batte il pluricampione (e fratello maggiore) Giuseppe, al quale spetta l'argento. La premiata ditta Zerillo (Albaria Club) monopolizza così il podio, e lascia un gradino libero solo per Luca Di Tomassi (Castelfusano). Va in Sicilia anche il titolo femminile under 17: lo vince Eugenia Bologna (Marsala), che chiude decima assoluta. Più che soddisfatto Alberto Zerillo, per la prima volta davanti al fratello maggiore in un evento nazionale: “Ho fatto bene l'ultima regata – ha detto, e Giuseppe durante la prova non l'ho proprio visto. Poi, quando sono arrivato e non era davanti a me, allora ho pensato che potevo farcela”. Sorride il fratello maggiore: “Sono partito male nell'ultima regata, e posto che io e Alberto eravamo praticamente pari punti, è stato impossibile recuperare, ma va bene così”.

Niente sorprese invece nella classe Under 15, dove Giorgia Speciale (Stamura - Ancona) continua a vincere con grande perizia: su sette prove e 33 concorrenti in classifica, la Speciale ha collezionato tre secondi e tre primi posti, e scarta un terzo, finendo con 9 punti, e mettendo il secondo classificato (vince il trofeo nazionale under 15 maschile) dietro di due punti: si tratta di Daniele Gallo (Castelfusano), che ha combattuto a lungo contro la Speciale. Il terzo sul podio assoluto è di casa: è Riccardo Renna (Torbole).

 

Tra gli Under 13 domina con grande determinazione Nicolò Renna, il terzo per età della stirpe dei quattro Renna in regata: scarta un quarto posto, valgono per la classifica tre primi e un secondo; Nicolò Renna precede di un punto Giorgio Stancampiano (Lauria), terzo in classifica è Riccardo Onali (Cagliari). Viene invece da Roma la vincitrice del titolo femminile: è Gioia Barbera (Castelfusano), sesta assoluta. La classifica Under 13 ha un premio importante dedicato agli Esordienti, i ragazzi al primo anno di regate: il titolo maschile va a Niccolò Gatti (Torbole), quello femminile alla livornese Lisa Tognetti.

Infine, i piccoli Kids, i veri eroi di questo campionato: erano ben 33 in acqua, e hanno dominato l'Ora e anche le onde, si sono divertiti e hanno riempito della loro gioia di essere in regata tutto l'evento. Tra i CH4, il sardo Elias Argiolas è primo, seguito da Tommaso Masetti (Adriatic WC) e da Gabriele Guella (Torbole), prima femmina è Marta Monge (Loano), agguerritissima quarta assoluta. Per quanto riguarda invece i CH3 è primo Davide Antognoli (Castelfusano), seguito da Alessandro Tomasi (Torbole) e da Alessandro Atria (Sardinia). Prima femmina, quinta assoluta, Lavinia Defelici (Civitavecchia).

Il bilancio più che positivo dell'evento proietta tutti al prossimo aprile, quando il Circolo Surf Torbole ospiterà i campionati europei Techno 293, con 400 atleti attesi da tutta Europa.

Per i ragazzi presenti a Torbole non finisce qui: domani c'è infatti la Long Distance, una regata che rimanda al passato, ma affida il testimone alle nuove leve del windsurf, che in questi giorni hanno dimostrato come questo sport abbia ancora tante carte da giocare. Il percorso della Long Distance sul Nord Garda, infatti, è stato disegnato per la prima volta nel 1973, e dedicato nel corso degli anni a tante classi del windsurf: domani sarà tutto dedicato ai ragazzi del Techno 293, guardando con grande ottimismo e voglia di regatare al futuro di questa classe, che quest'anno a Torbole ha superato ogni record di presenza.

 

 

 

E i nostri?

E i nostri?
Certo, i tempi di Marta, Michele e Mattia sono proprio lontani. Ci eravamo tanto abituati a titoli mondiali ed europei che a un titolo italiano davamo ben poca importanza, ma ora la musica è cambiata, e parecchio. Abbiamo però i giovanissimi a darci qualche soddisfazione
Nella categoria Kids CH3 abbiamo un buon terzo posto per Alessandro Atria dello Sporting Club Sardinia, mentre nella categoria CH4 il rappresentante dello stesso circolo, Elias Argiolas si porta a casa la vittoria. I ragazzi allenati dalla mitica Francesca Alvisa sembrano promettere bene e speriamo che, in futuro, non vengano troppo distratti dalle divertenti discipline, come slalom e freestyle, più in voga a Porto Pollo.

Negli Under 13 le nostre speranze sono riposte in Riccardo Onali che chiude con un ottimo terzo posto. La famosa Ora del Garda (il termico da sud che non manca mai nelle belle giornate estive) ha aiutato Riccardo a piazzarsi sul podio. Forse avrebbe potuto fare un pochino meglio


Negli Under 15 la nostra Enrica Schirru (WCCagliari) non può far nulla contro l'inafferrabile Giorgia Speciale. Per Enrica un quinto posto in assoluto le vale l'argento nella classifica femminile. Per trovare il prossimo dei nostri in questa categoria bisogna scendere al tredicesimo posto con Lorenzo Caria di Porto Pollo.


Negli Under 17 si parla siciliano. Mattia Onali, ricordiamolo Campione del Mondo U15 nel 2011, non è riuscito a fare meglio di un sesto posto, seguito, a pari punti, dall'amico Carlo Ciabatti. Mattia, ancora fortissimo con i venti forti, sembra però non riuscire a trovare più la forma in Techno nelle condizioni medio leggere e sembra essere attirato dallo Slalom con cui ha appena vinto il titolo italiano youth. Carlo, invece, avrebbe potuto fare meglio visto che al Garda c'erano le sue condizioni. Dietro di loro scendiamo al ventesimo posto per trovare Stefano Virdis.


Cosa succede? Sembra che la squadra cagliaritana abbia perso quel naturale vigore che, sommato al divertimento degli allenamenti, regalava anche i risultati. Con il passaggio all'RSX di Marta Maggetti, Michele Cittadini ed Elena Vacca, la squadra Techno sembra orfana, senza i suoi campioni da imitare. E poi, tutti insieme, erano un bel gruppo che garantiva il divertimento sia in allenamento, sia in trasferta. I siciliani sono ora al top con una serie di ragazzini che fanno “cricca” ed è con la “cricca” che arrivano anche i titoli!!!

Li aspettiamo ora al Mondiale in Polonia che inizia alla fine di Luglio. Magari Mattia si ricorda delle sue incredibili prestazioni con la 6.8...

 

 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.