SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

                 

 

 

 

 

 

 

Lo Zonale..secondo la classe
Arriva il comunicato ufficiale dalla classe sullo Zonale dello Yacht Club Cagliari
Consorzio Eccellenze Veliche,
Sono loro, i “Laseristi” che si sono inventati i Klinik (era una scusa per sostenere economicamente i loro due campioni); sono loro che vogliono Enrico o Giovanni alle Olimpiadi e lo vogliono talmente tanto che, oltre a sostenere l'iniziativa del Consorzio Eccellenze Veliche, vorrebbero contribuire direttamente per la campagna olimpica dei due alfieri. Sono loro che escono tre volte la settimana e sono loro che hanno la passione più grande per la vela. Se oggi la classe Laser rappresenta la deriva più diffusa in Sardegna lo si deve sicuramente a Mario Orlich. Mario guida la classe da circa trent'anni e se per qualche periodo la classe è stata frequentata da velisti mediamente stagionati, ora abbiamo velisti dai 15 agli oltre 70 anni. Infine, questo spirito che anima la classe, la rende viva e soprattutto estremamente positiva, è quasi tutto merito suo, della sua passione che ancora lo porta nella zona alta di tutte le classifiche zonali. Scusate quindi la foto di apertura, ma la classe Laser Sardegna è...Mario Orlich!

 

 

   

Alessandro Masala, Josef Maleci e Martina Schirru: i Campioni Zonali 2013?

 

 

Ottava ed ultima tappa di Campionato Zonale 2013, 18 “Standard Olimpico”, 18 “Radial” e, che bello, 11 “4.7”. Quindi chiusura di stagione in bellezza al Poetto dove con lo Yacht Club Cagliari impegnato quest’anno per la seconda volta nell’organizzazione di una nostra regata, è riuscito ad avere ancora una volta la massiccia adesione da parte di quasi tutti i laseristi in attività nella nostra isola (46 questa volta e ben 51 in Luglio, ndr.). A parte i numeri, che hanno sempre una bella importanza, ancora una volta anche il livello dei timonieri in mare ha raggiunto l’apice, con la graditissima presenza in regata del nostro più titolato portacolori, Enrico Strazzera.

            Con Enrico in lizza, naturalmente i pur qualificati timonieri in regata nella classe “Standard Olimpico”, si sono subito messi l’anima in pace e difatti, pur se assente nell’unica regata portata a termine nella giornata inaugurale di Sabato (risultato scartato, ndr.), Strazzera ha tranquillamente dominato le tre regate disputate nella giornata di Domenica  aggiudicandosi così la vittoria di classe. Grazie alla lineare regolarità nei suoi risultati (quattro secondi posti, ndr.),  Alessandro Masala ha chiuso al secondo posto, seguito dall’unico suo contendente per la conquista del Titolo Regionale, Leonardo Piras, ottimo vincitore della regata del Sabato ma meno regolare di Masala nelle altre tre della Domenica nelle quali ha ottenuto un 3°, un 6° (scartato) ed un 5° che di conseguenza lo dovrebbero dovrebbero aver allontanato dalla conquista del Titolo. Buone anche le regate di Giovanni Mibelli ed Ignazio Diaz, finiti rispettivamente 4° e 5°.

Nei “Radial” anche in questa ultima Tappa, ha praticamente dominato il rappresentante dello Yacht Club Cagliari, Josef  Maleci il quale, pur se a corto di allenamento, ha dimostrato nel caso ve ne fosse ancora bisogno, di riuscire comunque a regatare ad alto livello, vincendo due regate ed arrivando secondo nelle altre due. La conferma di Josef  non ha sminuito la sorpresa, se così si può definire, per il secondo posto in generale, conquistato da Gianmario Broccia, il quale, anche lui non molto allenato, ha “messo in riga” l’altro forte e giovanissimo rampollo dello Yacht Club Cagliari, Francsco Murgia. Broccia, che siè anche tolto la bella soddisfazione di vincere l’ultima regata, ha regatato molto bene nelle uniche tre regate disputate (anche lui Sabato non ha regatato, ndr.) ed è quindi riuscito a conquistare il secondo gradino del podio con 2 punti vi vantaggio su Murgia. Nella categoria femminile, il premio è andato a Marilena Congiu, anche lei dello Yacht Club Cagliari

.

            Senza ombra di dubbio, la classe “4.7” è stata quella nella quale si è potuto assistere al duello più bello ed incerto sino alla fine, per la conquista del primato e lo dimostra il punteggio finale del vincitore, Roberto Puddu che è uguale a quello della sua brava avversaria Martina Schirru. Difatti i due giovani timonieri hanno chiuso a pari punti, 4 per Roberto e 4 anche per Martina ma la vittoria è stata aggiudicata al bravo portacolori dello Sporting Club Sardinia, così come previsto dal Regolamento di Regata in virtù del miglior risultato conseguito nell’ultima regata, vinta appunto da Puddu. Anche al terzo posto in classifica finale “4.7”, un altro giovane e promettente portacolori del sodalizio del nord Sardegna, Danilo di Fraia, il che mette in risalto l’ottimo lavoro messo in essere dal circolo gallurese oltre che la costanza e competenza del loro allenatore Sandro Piredda. Naturalmente, la parzialmente “delusa” Martina Schirru si è consolata in parte con la conquista del primato nella categoria femminile di classe. Nei “4.7” da segnalare anche l’esordio assoluto in regata di altri tre giovanissimi timonieri provenienti dall’”Optimist”, infatti a Cagliari hanno debuttato Viola Marcia e Simone Giraldi dello Yacht Club Cagliari ed Anna Barabino dello Yacht club Olbia, dimostrando tutti di cavarsela egregiamente pur se appena alle prime armi con la nuova barca.

            Per quanto riguarda il meteo, va segnalato che la regata del Sabato è stata disputata con un leggero vento da SE che dopo essersi fatto attendere a lungo è riuscito ad entrare stabilizzandosi sui 5/6 nodi e consentendo lo svolgimento di una regata regolare ed abbastanza tecnica, mentre le tre regate disputate la Domenica si sono disputate tutte con vento di direzione abbastanza stabile proveniente da NNW con intensità variabile tra i 10 ed i 16 nodi  e con notevoli salti di direzione e variazioni di pressione a secondo delle zone, che hanno reso molto tecniche, divertenti ed interessanti tutte le regate caratterizzate da diverse scelte strategiche e tattiche adottate dai regatanti rendendo tali scelte più importanti di eventuali differenze di velocità delle barche.

            Come sempre ottima l’organizzazione messa in mare dal sodalizio di Marina Piccola ed in particolare ottimo il lavoro organizzativo e di coordinamento svolto dal Direttore Sportivo Paolo Roberto. Anche il Comitato di regata Composto dai Giudici Federali Sergio Meloni, Margherita Frau ed Alice Tognacca, i quali sono riusciti a portare a termine tutte le regate nei giusti tempi senza costringere i regatanti a lunghe attese tra una regata e l’altra. Il Club ha anche organizzato una graditissima pastasciutta a fine regate che ha preceduto la classica cerimonia di premiazione, effettuata dal Presidente Alberto Floris.

 

            Ora non resta che attendere che la Segreteria di Classe Nazionale elabori e pubblichi la classifiche finali della Ranking List Zonale per Conoscere con certezza i nomi dei Campioni Zonali Laser 2013. Mentre non ci dovrebbero essere sorprese sui nomi del Campione “Standard Olimpico” e “Radial” che dovrebbero essere rispettivamente quelli di Alessandro Masala e Josef Maleci, l’attesa sarà più incerta per conoscere il Campione Zonale “4.7”, infatti, con il particolare sistema di calcolo della Ranking, sia Martina Schirru che Roberto Puddu potrebbero aggiudicarsi  l’ambito Titolo Regionale. Non ci resta che aspettare.

 

 
 
 
 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.