SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

                 

 

 

 

 

 

Che numeri il buon vecchio J24!

 

Con 46 barche sulla linea di partenza il J24 si conferma come monotipo più frequentato in Italia. E vince il buon Gigi Ravioli mentre Botta Dritta è quarta e Vigne Surrau sesta

 

 
 

 

Un campionato veramente difficile pesantemente condizionato dalle difficili condizioni meteo che hanno caratterizzato in questi giorni tutta l'Italia. Due giorn saltati per la forte mareggiata e cinque le prove portate a termine (e quindi con uno scarto valido) negli unici due giorni utili per regatare. Buone prestazioni della banda sarda che, con Botta Dritta ottiene un ottimo quarto posto e con Vigne Surrau un sesto. Bene anche Molara che si piazza appena fuori dai dieci. Prossimamente avremo un colorito resoconto dalle ragazze di Expressiv su un Campionato  in cui, vista la lunga permanenza in porto, il bordo a terra ha sempre pagato. Prossimanente su Sailing Sardinia

 

 

 
Anzio. Il timoniere Luigi Ravioli, il prodiere Giovanni Giovanotti, Roberto Dell'Ovo (albero), Francesco Cinque e il tailer Gianrocco Catalano, con Ita 122 Stoccafisso, il J24 della LNI Sez. di Anzio (4,1,1,2,8 i parziali di giornata), sono i nuovi campioni italiani della Classe J24. 

Il fuoriclasse americano Keith Whittemore con US 5399 Furio ha chiuso a pari punti con i padroni di casa (8), ma, grazie allo scarto migliore (5,2,4,1,1 i parziali), si è aggiudicato il primo posto della classifica Open.

            Argento per Ita 501 Avoltore armato da Massimo Mariotti (CNedV Argentario, 13 punti 42,32,2,8,3 i parziali) in equipaggio con il timoniere Francesco Cruciani, Fulvio Cruciani (scotte), Goffredo Russo (centrale) e Riccardo (Tatto) Diamanti (prua) che ha anticipato sul podio i campioni uscenti di Ita 416 La Superba, il J24 del Centro Velico di Napoli della Marina Militare timonato da Ignazio Bonanno in equipaggio con Simone Scontrino, Francesco Linares, Massimo Gherarducci e Alfredo Branciforte (17 punti, 1,3,7,3,6 i parziali). Al quarto posto Ita 460 Botta a Dritta del Presidente della Classe Italiana Mariolino Di Fraia (6,4,3,6,5 i parziali e 18 i punti) che ha preceduto di 1 punto Ita 212 Jamaica del carrarino e Capo Flotta del Golfo dei Poeti Pietro Diamanti (3, 7,5,4,7 i parziali, 19 i punti).

Seguono Ita 405 Vigne Surrau del C.N. Arzachena timonato da Aurelio Bini (23 punti, 7,11,9,5,2 i parziali), Ita 470 Djike Fiamme Azzurre, il J24 della Polizia Penitenziaria timonato da Fabio Delicati (in equipaggio con Marco Vincenti alla tattica, Francesco Maglioccola alle drizze, il prodiere Roberto Comodi- Ballanti e il tailer Giuseppe Incatasciato -Sez. Vel.Anzio, 31 punti, 2,5,15,9,16), gli esordienti e giovanissimi ragazzi di Ita 451 Ottobre Rosso (Nicola Giovannini armatore e tailer del genoa, Lorenzo Carloia timoniere -CV Castiglionese-, Luca Coppetti prodiere, Stefano Garzi tattico e spinnaker, Pierluigi Tagliamento responsabile dell’assetto) che vorrebbero realizzare un progetto con il J24 per promuovere l'Umbria e il Trasimeno. (33 punti, 8,9,6,13,10 i parziali), e Ita 113 di Manuela Santarcangelo (Circolino della Vela, 37 punti).

“Ci hanno fatto tutti molti complimenti come rivelazione del Campionato, quindi, tutto sommato siamo molto contenti del risultato finale.” ha commentato il timoniere Carloia.

Alla fine, fortunatamente, si è riusciti a disputare almeno cinque prove: sarebbe stato veramente un peccato vanificare gli sforzi di tutti! Condizioni così brutte in questo periodo ad Anzio non si erano mai viste!” ha commentato Luigi Ravioli, già tricolore J24 a Cervia nel 2005 con JdF Fiamme Gialle, campione europeo nel ’99 e terzo al Mondiale in Inghilterra “Con gli amici della LNI di Anzio abbiamo iniziato a preparare la barca (piuttosto datata e con diversi problemi da sistemare) già dal mese di ottobre e abbiamo partecipato al Campionato Invernale dove abbiamo capito che avremmo potuto essere competitivi e soprattutto che avevamo un bel affiatamento a bordo.”

 “E’ stato un campionato bellissimo, impegnativo ma di grande soddisfazione, con onde spettacolari, vento mai sotto i 20/23 nodi, condizioni che hanno messo tutti a dura prova ma che, ora che è tutto finito, possiamo dire… ci hanno divertito ed entusiasmato.” ha commentato Massimo Mariotti “Innanzitutto desidero ringraziare il mio equipaggio: Francesco e Fulvio Cruciani, grandi professionisti, sono soprattutto dei veri amici con i quali faccio equipaggio da sempre. La loro veleria, la 3 FL (dai nomi di Francesco, Fulvio e del cugino Federico) ha realizzato come sempre le nostre vele, così come quelle di Stoccafisso: Francesco, amico da oltre vent’anni, aveva iniziato a fare le vele (FD, FJ, ecc) per passione mentre studiava ingegneria all’Università  e ora è un Grande, sinonimo di sicurezza. Alle scotte Fulvio, un’altra sicurezza soprattutto nei momenti difficili sotto spi (che in questo campionato non sono certo mancati). Goffredo è un perfetto (soprattutto per il suo peso) centrale così come Tatto a prua, mentre faccio il team manager e mi occupo delle drizze.

Il nostro Campionato non era iniziato sotto i migliori auspici: ad un minuto dalla partenza della regata d’apertura un J24 ci è entrato sul fianco obbligandoci a rientrare immediatamente in porto per riparare i danni, perdendo così le prime due prove. Fortunatamente la Giuria ci ha riconosciuto la riparazione dandoci la media punti e l’autorizzazione a riparare lo scafo a terra.

Nell’ultima giornata si sono svolte tre regate stupende che hanno dato la possibilità a tutti i J24 di mostrare le incredibili caratteristiche di questo intramontabile monotipo, sicuro e affidabile.

Il vento di ponenete di questi giorni ha alzato un’onda fastidiosissima che si frange avvicinandosi al porto, creando serie preoccupazioni all’Organizzazione che ha comunque saputo gestire al meglio la sicurezza di tutti.

Con il ritorno ai vertici della Classe J24 del pluricampione Gigi Ravioli, si è concluso il Campionato Nazionale Open J24, primo evento organizzato nell’ambito di “Anzio Mare&Vela”, contenitore di sport, cultura e tradizione che ha colorato e animato non solo lo specchio acqueo con coinvolgenti regate ma anche il borgo marinaro dell’Agro Romano con manifestazioni a terra. Ottima l’organizzazione tecnica a terra e in mare che ha coinvolto la Sezione Velica Marina Militare di Anzio con la collaborazione degli storici Circoli Velici locali (LNI Sez. Anzio, Circolo della Vela di Roma, Reale Circolo Canottieri Tevere Remo), della Capitaneria di Porto, il supporto della Classe J24 e il patrocinio del Comune.

Il Campionato, caratterizzato dalle avverse condizioni meteo marine che hanno imperversato su tutta la Penisola ma anche da un elevato numero di imbarcazioni iscritte (45), ha sugellato l’inizio dell’interessante collaborazione tra la Land Rover e la Classe J24.

Land Rover, da sempre espressione del " ben vivere il tempo libero" con eleganza e stile, si è legato alle attività del monotipo più diffuso a livello mondiale, entrando in questo fantastico mondo di vela e di libertà: una grande soddisfazione per tutti gli appassionati di questa attiva Classe che vedono premiato l’impegno e la serietà di una Associazione in costante crescita. Il sodalizio tra il prestigioso marchio automobilistico e la ClasseJ24 Italiana, ufficializzato proprio in occasione del Campionato Italiano, continuerà anche per tutte le prossime tappe del Circuito Nazionale 2013.

Nella prima giornata, dopo il perfezionamento delle iscrizioni, le operazioni di stazza, la regata di prova, la cerimonia ufficiale di apertura presso il Paradiso sul Mare, si sono svolte regolarmente le prime due delle otto prove in programma caratterizzate da vento sui 20 nodi in aumento e onde formate. La prima vittoria di giornata è stata firmata da Ita 416 La Superba che però nella seconda prova, dopo aver chiuso in terza posizione, è stato penalizzato del 10% per aver toccato la boa. Ita 122 Stoccafisso ne ha subito approfittato aggiudicandosi la seconda regata: grazie a questa affermazione e al quarto posto nella prova d’apertura, Luigi Ravioli si è portato al comando (5 punti) della classifica provvisoria stilata al termine della giornata. Seconda posizione assoluta per Ita 470 Djike Fiamme Azzurre, il J24 della Polizia Penitenziaria timonato da Fabio Delicati (in equipaggio con Marco Vincenti alla tattica, Francesco Maglioccola alle drizze, il prodiere Roberto Comodi- Ballanti e il tailer Giuseppe Incatasciato -Sez. Vel.Anzio, 2-5 i loro parziali ), a pari punti, 7, (nella classifica open) gli americani di US 5399 Furio seguiti da Ita 416 La Superba (9 punti). Quinto posto a pari punti (10) per Ita 212 Jamaica del carrarino e Capo Flotta del Glfo dei Poeti Pietro Diamanti (3, 7 i parziali) e per Ita 460 Botta a dritta del Presidente della Classe Italiana Mariolino Di Fraia (5,5 i parziali). “E’ stata un’ottima giornata, un pò fredda ma molto divertente.” ha commentato soddisfatto il timoniere Fabio Delicati al rientro a terra.

Nulla di fatto, invece, per le due giornate seguenti caratterizzate da maltempo, vento troppo sostenuto, onde insidiose sino a 6 metri (tali da non permettere l’uscita dal porto e, soprattutto, da non assicurare il successivo rientro) e annunci di burrasca.

Nella giornata conclusiva, invece, quando ormai sembrava tutto compromesso, si sono potute disputare ben tre prove (vinte da Ita 122 Stoccafisso e da US 5399 Furio, protagonista di una doppietta) che hanno consentito all'ottimo Comitato di Regata (Pasquale Teri, Franco Minotti, Manuela Proietti, Luigi Cicala, Lucio D'Ilario, Giorgio Rossi e Claudio Alati), di applicare anche lo scarto alla quinta prova.

Il Campionato Nazionale Open J24 del prossimo anno si svolgerà è a Lecco sul Lago di Como.

Ulteriori informazioni e classifiche aggiornate quotidianamente su: www.j24.it e www.anziomarevela.it

 

Classifica open finale LEGA NAVALE ITALIANA SEZIONE DI ANZIO Punteggi presi in considerazione 1 scarto

No

Numero

Nome

Punti

1

2

3

4

5

1

5399

WHITTEMORE KEITH, ?

8,0

(5)

2

4

1

1

2

122

RAVIOLI LUIGI, 21-Dic-1968, 138-04-GDV LNI ANZIO

8,0

4

1

1

2

(8)

3

501

CRUCIANI FRANCESCO, 25-Lug-1956, 148-04-VELA CLUB TARKNA ASS SP

13,0

42

32

2

(8)

3

4

416

BONANNO IGNAZIO, 14-Ott-1981, 815-17-CENTRO VELICO MARINA MI

17,0

1

(3)

7

3

6

5

460

PASQUALE MARIO, 03-Ago-1958, 1192-03-GDV LNI LA MADDALENA

18,0

(6)

4

3

6

5

6

212

DIAMANTI PIETRO, 02-Apr-1959, 064-02-C N MARINA CARRARA ASS

19,0

3

(7)

5

4

7

7

405

BINI AURELIO, 06-Ago-1979, 122-03-ASS SPORT DIL C. NAUT A

23,0

7

(11)

9

5

2

8

470

DELICATI FABIO, 11-Dic-1965, 800-17-SEZIONE VELICA ANZIO

31,0

2

5

15

9

(16)

9

451

GIOVANNINI NICOLA, 14-Lug-1965, 090-02-C V CASTIGLIONESE ASS S

33,0

8

9

6

(13)

10

10

113

SANTARCANGELO MANUELA, 18-Nov-1977, 623-04-CIRCOLINO DELLA VELA AS

37,0

12

6

12

7

(13)

11

64

KAKAS MATE, ?

40,0

(31)

12

14

10

4

12

202

BANFO ROBERTA, 18-Lug-1962, 064-02-C N MARINA CARRARA ASS

44,0

9

8

10

(18)

17

13

443

FRULIO MARCO, 26-Giu-1973, 1219-03-GDV LNI OLBIA

55,0

11

14

(24)

12

18

14

400

GUADAGNI GUIDO, 18-Giu-1966, 328-11-C V RAVENNATE ASS SPORT

56,0

15

13

(19)

19

9

15

487

RINALDI PAOLO, 04-Gen-1965, 138-04-GDV LNI ANZIO

61,0

19

19

8

15

(22)

16

458

SILVESTRI LUCA, 19-Gen-1973, 138-04-GDV LNI ANZIO

62,0

10

17

(28)

24

11

17

318

ORECCHIONI SALVATORE, 30-Nov-1965, 122-03-ASS SPORT DIL C. NAUT A

66,0

16

21

(26)

17

12

18

371

APOLLONIO FABIO, 02-Mag-1954, 372-13-SOC.NAUTICA LAGUNA ASS

75,0

23

10

22

(dns)

20

19

450

BIZZARRO ANTONIO, 19-Giu-1959, 296-08-CVELICO GIOVINAZZO ASS

77,0

(30)

15

17

26

19

20

447

RICCOBONO GIANNI, 31-Ago-1958, 142-04-NETTUNO YACHT CLUB ASS

79,0

14

(16)

16

28

21

21

489

DE ROSSI FABIO, 22-Feb-1967, 394-14-C N BRENZONE - ASS SPOR

80,0

17

(dsq)

23

16

24

22

241

DESSY ROBERTO, 13-Ago-1967, 127-03-C V WINDSURFING CLUB CA

84,0

18

(dnf)

11

11

26

23

427

SORIANO GAETANO, 27-Ott-1966, 291-08-CNAUTICO MAESTRALE ASS

85,0

22

(dns)

13

23

27

24

429

ARATA MARC, 08-Ago-1959, 809-17-SEZIONE VELICA TARANTO

90,0

28

18

21

(32)

14

25

475

PASANISI JACOPO, 22-Lug-1960, 559-03-YACHT C POLTU QUATU ASS

90,0

24

(ocs)

29

22

15

26

485

PEREGO GIUSEPPE, 14-Gen-1958, 1152-15-CIRCOLO VELICOTIVANO A

97,0

25

(dns)

35

14

23

27

502

PISTONE FRANCO, 22-Lug-1960, 559-03-YACHT C POLTU QUATU ASS

98,0

(34)

24

20

29

25

28

269

POTENZA MICHELE, 14-Giu-1960, 800-17-SEZIONE VELICA ANZIO

100,0

13

(dns)

32

25

30

29

207

D'ALOISIO MARCO, 21-Apr-1961, 137-04-CDV ROMA - ASS SPORT DI

112,0

33

20

(34)

30

29

30

486

PERINELLI PAOLO, 27-Ott-1956, 136-04-R.C.C. TEVERE REMO ASSS

115,0

21

25

(36)

36

33

31

358

GUADALUPI DOMENICO, 08-Dic-1971, 800-17-SEZIONE VELICA ANZIO

118,0

(37)

31

25

27

35

32

249

FRASCHETTI MAURIZIO, 11-Giu-1941, 1271-04-A VELICA S DSAILINGTEA

120,0

26

22

39

33

(dsq)

33

210

MERIGGI PIETRO MASSIMO, 01-Gen-1957, 138-04-GDV LNI ANZIO

125,0

(dnf)

dns

27

21

31

34

36

RENOGLIO STEFANO, 25-Gen-1970, 665-04-C.NAUTICO G MARCONI ASS

125,0

32

27

38

(35)

28

35

428

MARCHIONNE LANFRANCO, 27-Ott-1948, 298-09-C N PESCARA ASS SPORT D

126,0

27

26

(37)

37

36

36

334

GOZZO LUIGI, 16-Mar-1944, 394-14-C N BRENZONE - ASS SPOR

128,0

20

(dnf)

33

20

dsq

37

72

BUONANNI ROBERTO, 23-Ago-1967, 146-04-C N TECNOMAR ASS SPORT

129,0

(dns)

dns

18

31

34

38

259

MAGNANELLI LUCIANO, 19-Apr-1958, 800-17-SEZIONE VELICA ANZIO

131,0

29

(dns)

31

34

32

39

335

ARIANI GERARDO, 16-Ott-1958, 800-17-SEZIONE VELICA ANZIO

134,0

36

23

(40)

38

37

40

190

MICCIO FEDERICO, 21-Apr-1961, 137-04-CDV ROMA - ASS SPORT DI

146,0

38

30

(41)

40

38

41

386

CITTAGLIA PAOLA, 27-Set-1965, 137-04-CDV ROMA - ASS SPORT DI

149,0

40

28

42

39

(dnf)

42

83

MASTROPIERRO FRANCESCO, 29-Dic-1963, 1487-08-ASSSPORTDIL CIRCOLO VE

159,0

35

29

30

(dnf)

dns

43

42

VENDITTO RAFFAELE, 15-Giu-1966, 1082-04-C.D.V.ANZIO TIRRENA AS

177,0

39

(dns)

dns

dnf

dnf

44

385

ALEANDRI RICCARDO, 28-Gen-1954, 138-04-GDV LNI ANZIO

179,0

41

(dnf)

dnf

dnf

dnf

45

262

SPEZIALE CLAUDIA, 27-Feb-1966, 622-03-Y. C. QUARTU S. ELENA A

184,0

(dnf)

dnf

dns

dns

dns

RDG-risultati sono come segue:

 

501

CRUCIANI FRANCESCO, 25-Lug-1956, 148-04-VELA CLUB TARKNA ASS SP

prova 1:

4 punti

 

501

CRUCIANI FRANCESCO, 25-Lug-1956, 148-04-VELA CLUB TARKNA ASS SP

prova 2:

4 punti

Le penalità del punteggio sono le seguenti:

 

416

BONANNO IGNAZIO, 14-Ott-1981, 815-17-CENTRO VELICO MARINA MI

prova 2

3, 3 --> 8 punti, pen

 

447

RICCOBONO GIANNI, 31-Ago-1958, 142-04-NETTUNO YACHT CLUB ASS

prova 2

16, 16 --> 30 punti, pen

 

241

DESSY ROBERTO, 13-Ago-1967, 127-03-C V WINDSURFING CLUB CA

prova 4

11, 11 --> 29 punti, pen

 

429

ARATA MARC, 08-Ago-1959, 809-17-SEZIONE VELICA TARANTO

prova 2

18, 18 --> 27 punti, pen

 

36

RENOGLIO STEFANO, 25-Gen-1970, 665-04-C.NAUTICO G MARCONI ASS

prova 4

35, 35 --> 46 punti, pen

 

334

GOZZO LUIGI, 16-Mar-1944, 394-14-C N BRENZONE - ASS SPOR

prova 4

20, 20 --> 29 punti, pen

 

259

MAGNANELLI LUCIANO, 19-Apr-1958, 800-17-SEZIONE VELICA ANZIO

prova 3

31, 31 --> 36 punti, pen

 

83

MASTROPIERRO FRANCESCO, 29-Dic-1963, 1487-08-ASSSPORTDIL CIRCOLO VE

prova 2

29, 29 --> 43 punti, pen

 

83

MASTROPIERRO FRANCESCO, 29-Dic-1963, 1487-08-ASSSPORTDIL CIRCOLO VE

prova 3

30, 30 --> 35 punti, pen

 

 
 
 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.