SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

                 

 

 

 

 

 

Belle regate, nonostante tutto

 

Poche barche, qualche disguido organizzativo ma...meno male che ci sono state le regate! Vittoria a pari punti per Aria su Ornella all'Attacco...torra

 

 
Poteva essere la tappa più bella, quella in cui si superavano le venti barche invece, tra concomitanze, regate nazionali vicine, regate annullate per maratona, la tappa cagliaritana si è rivelata un pò tristina, con poco più di una decina di barche in mare e senza i primi della classe. Sì, mancavano Vigne Surrau, Botta Dritta e Kimbe, tre barche che avrebbero dato lustro all'evento. Poi l'accoglienza...Questa volta noi cagliaritani non siamo stati troppo ospitali con gli amici del Nord. Con i ragazzi di Boomerang poi abbiamo proprio la faccia in terra! Oggi hanno aspettato 40 minuti per poter mettere a mare la barca e sono arrivati tardi alla partenza della prima prova. Insomma siamo pochini, se poi si fa di tutto per complicare la vita a chi c'è...E il canonico piatto di pasta? Ok, non gliene frega niente a nessuno, siamo qui per regatare, ma è un gesto di ospitalità, una gentilezza, un segnale di benvenuto. Poi le regate...bellissime, fantastiche, tutte corse in ottime condizioni meteo, ma solo tre giornate sulle cinque previste. Sì, è stato un weekend di regate, sei bellissime prove corse prima con vento di mare (Sabato) e poi con un divertentissimo maestralino ballerino che non dava nulla per scontato.
I protagonisti. Il team di Marco Frulio ha inanellato una bella serie di primi posti e la mission impossible di Nello Stinca su Ornella sembrava proprio”impossibile” ieri. Ma oggi, Ornella centra nella regata d'esordio una bella vittoria, poi, grazie ad un OCS di Frulio, nella seconda realizza un ottimo secondo e si preannunciava una terza prova tutta scintille. Ornella parte alla grande e Aria rimane un po’ dietro; Ornella guerreggia per il primo posto con Libarium e Libissonis sino alla fine della seconda bolina quando, con un piccolissimo stocchetto, perde metri preziosi e termina quinta nel finale. Aria è settima, ma è uno scarto e classifica alla mano le due imbarcazioni sono a pari punti. Ma Aria ha una bella sfilza di prima posti e la tappa è sua! Il terzo posto va a Libissonis che ha anche visto l'esordio al timone su un J24 di Jacopo Trudu.
Ora grande sosta per la classe che vedrà impegnati diversi teams nel Campionato Italiano ad Anzio a fine mese. Forza ragazzi!

 

 

 

Il mea culpa di Vito Pace

 

 

Classifica thanks o Laura Basciu

 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.