SAILINGSARDINIA

LA VELA DELLA SARDEGNA SUL WEB

 

 

 

 

 

                 

 

 

 

 

 

 

Diario di bordo
Questi ultimi due giorni della Jaques Vabre da bordo di Bet1128. Intanto qualcuno è già arrivato a Itajai
 
Transat Jacques Vabre

 

Dal diario di bordo: domenica 17 novembre 
Grazie a tutti gli amici delle rocce per gli incoraggiamenti, c'e n’è bisogno... siamo sul 8c con alcuni tiri a vista ma teniamo botta, benone direi!
Le riflessioni del diario della cuccetta son al momento un po’ rimandate, le condizioni a bordo sono..diciamo sportive. Per fare avanzare rapidamente quella barchetta che vedete sul traking bisogna stare incollati al timone e ridurre al minimo di sopravvivenza tutto il resto, mangiare,un minimo di cura personale, pensieri filosofici e mail perche le 2 ore che ti spettano di riposo ti schiaffi in branda a recuperare energie. Dire che tutto è fradicio e un eufemismo..e dire che sono cresciuto sui pescherecci e di posti umidi me ne intendo. Al timone si sta perennemente sott’acqua. Stanotte e anche ora nell’ultimo aggiornamento siamo i più veloci di tutta la flotta con una media di 14 nodi,facciamo spesso punte a 22 e più. Per fortuna l’acqua è calda e il clima ormai tropicale, arrivano delle
piacevoli folate di vento africano per cui essere fradici e sopportabile, se poi ripenso alla Normandia direi che è quasi piacevole. Davanti rallentano e sappiamo che questa e una super occasione per dare fino in fondo. La motivazione è alta. Siamo da giorni mure a sinistra (col vento che viene dasx e la barca sbandata a destra NDR), quindi al timone sempre nella stessa posizione si accusa qualche dolorino...basta non pensarci troppo ora vi lascio perche vado al cesso..a cavallo del secchio con queste accelerazioni a 18 nodi e per lo meno una stravaganza riservata a pochi bisogna sempre trovare il lato buono delle cose!!
Ciao a tutti Gaetano e Sam

 

Diario di bordo Lunedì 18 novembre

Nottata faticosa...i primi groppi (nubi di pioggia e vento forte, ndr )ci hanno costretti a diversi cambi di vele e di andature ma sopratutto alla presenza di entrambi in pozzetto il che significa saltare i turni di riposo. Il primo grosso groppo in particolare siamo riusciti a navigargli davanti per un paio d ore sfruttando il rinforzo d’ aria per fare una belle velocità. in generale abbiamo fatto i cambi nei tempi buoni guadagnando miglia preziose...siamo curiosi di ricevere le posizioni del mattino per vedere se la notte insonne ha dato i suoi frutti. risciacquarsi ad acqua dolce sotto gli acquazzoni è solo un’ illusione momentanea...subito dopo torna abbondante l’ acqua salata...insomma un antipasto di pot au noir(zona di convergenza intertropicale ndr) che ormai non è più cosi lontano.

 Ora navighiamo piuttosto stretti tutta randa e cod 5 su pilota automatico sotto una luna, un attimo riesco fuori per trovare l’aggettivo: magica


Saluti oceanici Gaetano e Sam

 

 
 
 
 
 
 
 
 
         

 

   
   

 
   

 

 

 

 

 

L'Autore del sito non è responsabile dei commenti inseriti nei post o dell'utilizzo illegale da parte degli utenti delle informazioni contenute e del software scaricato ne potrà assumere responsabilità alcuna in relazione ad eventuali danni a persone a seguito degli accessi e/o prelevamenti di pagine presenti nel sito. Eventuali commenti lesivi dell'immagine o dell'onorabilità di persone terze non sono da attribuirsi all'autore del sito, nemmeno se il commento viene espresso in forma anonima o criptata. Nei limiti del possibile, si cercherà, comunque, di sottoporli a moderazione. Alcune immagini pubblicate (foto, video) potrebbero essere tratte da Internet e da Tv pubbliche: qualora il loro uso violasse diritti d'autore, lo si comunichi all'autore del sito che provvederà alla loro pronta rimozione.